Space Gallery – “Venus in the Sky”

Space Gallery presenta “Venus in the Sky” opera del maestro Rossano Ferrari, la prima tela italiana ad essere andata nello spazio partecipando ad una missione spaziale sulla ISS.

Lo Sputnik fu il primo satellite artificiale della storia mandato in orbita dall’unione sovietica il 4 ottobre del 1957.

Il 4 ottobre del 2017, 60 anni dopo, presso il museo dei cosmonauti e della scienza di Mosca, il Maestro Rossano Ferrari ha presenziato alla cerimonia di consegna al Museo di una sua opera commemorativa a ricordo del grande evento, ora esposta permanentemente nel Museo. Alla cerimonia presenziarono ed intervenirono scienziati che avevano contribuito alla realizzazione dello Sputnik, delegazioni politiche ed istituzionali.

Verso la fine della conferenza, durante il momento delle domande, uno dei giornalisti chiese al maestro cosa gli sarebbe piaciuto creare con la sua arte, in seguito a così tanti successi: partendo dall’incontro col Santo Padre ed esposizioni presso i Musei Vaticani passando al museo dell’erotica di Miami per arrivare alla tecnologia spaziale esposta al museo della cosmonautica di Mosca.

Successivamente il Maestro fu contattato da ingegneri aerospaziali, addetti ai lavori che comunicarono la disponibilità’ da parte di un famoso cosmonauta di poter portare un opera nella stazione orbitante ISS, iniziò così un percorso tenuto riservato solo ai pochi addetti ai lavori, che portò il maestro Rossano Ferrari a dipingere quest’opera che venne quindi tagliata con le dimensioni ed il peso idoneo per essere portate sulla ISS.

L’opera partì con la missione numero 55-56 sulla International space Station ed in quel preciso momento entrò nella storia come la prima tela dipinta portata nello spazio.

L’unica copia visibile al pubblico di questa famosa Opera è situata all’interno di una mostra privata. Troverai i dettagli in questa pagina informativa.

   

L’OPERA

Venus in the Sky 

INFO: SPACE GALLERY

SEGUIMI SUI SOCIAL!